Flavia Fortunato

Nata a cosenza il 16 marzo del 1964, debutta in qualità di cantante nel 1982 ad un concorso di voci nuove, nonostante, in veste di conduttrice radiofonica e televisiva, Flavia avesse già ottenuto alcune affermazioni.

L'anno della sua definitiva consacrazione è il 1983 quando condivide con Daniele Piombi la conduzione di "Discoteca Festival", programma pomeridiano su RaiUno .

Nel medesimo anno fa il suo debutto a Sanremo, il grande palcoscenico che tutti i cantanti sognano per tentare il salto verso una brillante carriera musicale.

Partecipa nella categoria giovani accanto ad importanti artisti quali Marco Armani, Fiordaliso, Tiziana Rivale, Riccardo Azzurri, Giorgia Fiorio ed altri ancora.

Negli anni questa categoria, la cui fisionomia è sempre apparsa piuttosto controversa, ha subito profonde mutazioni, rappresentando alcune volte un vero e proprio serbatoio di cantanti in erba altre volte un prestesto per dare una possibilità a "vecchie conoscenze" del mondo musicale di riemergere.

Il brano presentato da Flavia è "Casco Blu" di Eliop-Ramoino-Masale-Di Carlo un ritmato e malinconico pop melodico che descrive le sensazioni provate da una donna il cui compagno partecipa a gare di automobilismo.

Flavia veste elegante e sportivo allo stesso tempo con un tocco di originalità. Rimarrà nei ricordi degli appassionati il suo caratteristico movimento laterale con la testa mentre ritma con un "tic-tac" (pronunciato cic-ciac) il refrain.

Nel 1984 è ancora protagonista del Festival di Sanremo dove si classifica terza nelle nuove proposte con la splendida "Aspettami ogni sera" probabilmente il suo più grande successo personale.

Nello stesso anno torna sugli schermi di RaiUno presentando tutte le domeniche Hit Parade.

Nel 1985 è ospite fissa nella prima edizione di Buona domenica condotta da Maurizio Costanzo.

Dal 1986 (con "Verso il 2000") all'88 è ancora tra i protagonisti del Festival di Sanremo mentre nel 1989 si conferma brillante conduttrice in Buona fortuna estate programma quotidiano di RaiUno.

Nello stesso anno fa il suo esordio in teatro e nell'L'Opera da tre soldi, allestita per l'inaugurazione del teatro Bellini di Napoli, interpreta il ruolo di "Jenny dei Pirati".

Tornata sugli schermi televisivi, nel 1990 presenta su RaiDue le tredici puntate del Nuovo Cantagiro.

Nel 1991 è impegnata ai microfoni di RadioRai Uno dove conduce il programma "Via Asiago Tenda".

La sua prima passione rimane la musica e nel Festival di Sanremo del 1992, in coppia con Franco Fasano, si classifica al settimo posto con la canzone "Per niente al mondo". Il duetto con Franco è toccante e, grazie anche alle indubbie qualità di autore di Franco, "Per niente al mondo" ottiene un notevole successo.

Nella stagione teatrale 1993-'94 è protagonista del musical Victor Victoria e nel 1995-'96 torna alla conduzione radiofonica con Masters programma musicale su RadioRai Uno.

Nel 1998 presenta su RaiUno, con il promettente ma ormai affermato Mauro Serio (peraltro eccellente conduttore di moltissimi programmi televisivi RAI e TMC dedicati ai bambini), "Giochi senza frontiere".

Dopo un intervallo di un anno, occupato a fare la mamma, fa il bis con l'edizione 1999. Per quanto riguarda la sua carriera di cantante attualmente gira l'italia con il gruppo degli "Effetti Collaterali" di cui è splendida leader.

Auguriamoci di vederla presto nuovamente sul grande palcoscenico a regalarci alcuni suoi grandi successi!



Social

Vuoi collaborare?

Scrivici! info at ottantaedintorni.it

Ultime News

Doppia uscita per Walter Foini

"Notte senza luna Ŕ" e "Il silenzio Ŕ fragile"

Il bar del mondo. Nuovo LP per Gianni Togni

Ultima fatica di uno dei cantautori simbolo degli anni 80.

Il pi¨ inaspettato dei ritorni..

Walter Foini presenta Chi? su etichetta RiverRecords



Ottantaedintorni© 2002-2017 - Tutti i Diritti Riservati | Note Legali | Credits | Mappa Sito