Iva Zanicchi

Grande voce quella di Iva Zanicchi, ricca di sfumatore, potente pur senza gridare. Un successo il suo che arriva da lontano e che negli anni '80 rivive rinnovandosi e del quale non possiamo fare a meno di parlare. Si parte subito nel 1980 con un nuovo disco intitolato D'Iva, formato per la maggior parte dei brani da Cristiano Malgioglio, che viene realizzato anche in lingua spagnola per il mercato sudamericano. Il disco include il singolo A parte il fatto pubblicato l'anno prima, canzone dall'andamento in crescendo dove Iva inizia a mostrare una voce sempre più nera.
 
Un anno dopo è di nuovo musica con un LP omonimo che vede la collaborazione di Zucchero e che la porta, insiema anche a un'altra raccolta intitolata Nostalgias, a registrare un grande successo sui mercati latini. Di quell'anno l'originalissimo e aggressivo singolo Ardente (ancora con lo zampino di Malgioglio), caratterizzato da un sound molto 'seventies' firmato da Corrado Castellari. E' ancora lingua spagnola nel 1982 con l'album Yo, por amarte. Bisogna poi attendere solo un anno per ascoltare il suo nuovo singolo in italiano Aria di Luna, firmato Maurizio Piccoli, caratterizzato da tastiere a profusione e ritmica martellante.

Ma è il 1984 che vede il grande ritorno di Iva sul palco dell'Ariston di Sanremo con una splendida canzone firmata ancora da Cristiano Malgioglio questa volta insieme a Umberto Balsamo. Si tratta dell'indimenticabile Chi mi darà contenuta nell'album Quando arriverà. La canzone ha una ritmica moderna e un testo ispirato interpretato con eleganza dalla voce dell'aquila di Ligonchio, applaudita con calore dal pubblico in sala. Ancora un album nel 1985 (Iva 85, con brani proposti a Premiatissima 84) e poi l'inizio della sua carriera di conduttrice televcisiva di successo, dove dimostra tutta la sua simpatia e giovialità in particolar modo grazie alle storiche edizioni di Ok il prezzo è giusto.

Ma torniamo alla musica. La carriera di Iva non si ferma infatti nemmeno su questo versante e nel 1987 arriva un disco di cover intitolati Care colleghe e arrangiato da Simonluca. Infine nel 1988 esce l'ultimo suo disco del decennio, Nefertari, che vede la partecipazione del grande chitarrista Alberto Radius.


Social

Vuoi collaborare?

Scrivici! info at ottantaedintorni.it

Ultime News

Doppia uscita per Walter Foini

"Notte senza luna Ŕ" e "Il silenzio Ŕ fragile"

Il bar del mondo. Nuovo LP per Gianni Togni

Ultima fatica di uno dei cantautori simbolo degli anni 80.

Il pi¨ inaspettato dei ritorni..

Walter Foini presenta Chi? su etichetta RiverRecords



Ottantaedintorni© 2002-2016 - Tutti i Diritti Riservati | Note Legali | Credits | Mappa Sito