Meccano

I Meccano rappresentano uno di quei casi misteriosi, ma non rari, della discografia italiana.

Nonostante le grandi qualità, non sono infatti riusciti a sfondare come avrebbero realmente meritato, pur vivendo comunque un breve periodo di successo. Walter Bassani e Nadia Bani, formano un duo che esordisce nel 1986 a Sanremo con Ipnotica.

La voce della cantante incuriosisce subito la critica che ne nota la particolare pastosità ed estensione. Contemporaneamente il lato B del singolo, Down down romeo, inizia a farli conoscere oltre confine.

Ipnotica, nota all'estero con il titolo di Activate my heart, consente ai Meccano di piazzarsi al quinto posto tra le nuove proposte e di preparare un brano per l'estate Alle porte dell'Est con il quale partecipano con successo al Festivalbar: "Siamo qui siamo qui alle porte dell'Est…non te ne'accorgi, quanti pretesti buffi hai!!!" recita la canzone con la quale si aggiudicano il Discoverde.

Di grande qualità e accattivante, con una melodia coinvolgente e sognante dove Nadia fa volare al meglio la propria voce che si aggiunge a quella di Walter (pregevole sassofonista, tra l'altro) che apre con la prima strofa. Da notare che ancora una volta il retro di questo singolo presentava la sua versione inglese (Walk in a strange dream), che diede ai Meccano la possibilità di ottenere ottimi risultati sul mercato europeo.

L'inglese diventa dunque un marchio di fabbrica dei Meccano che registrano ancora diversi singoli di successo per l'estero. E' grazie a questa affermazione che i due ci riprovano l'estate seguente con un altro singolo, Extra, questa volta particolarmente estivo e ritmato. Un brano che spopola meritatamente nelle discoteche, scatenando il pubblico vacanziero.

Nel 1989 Nadia ritenta la carta Sanremo, questa volta da sola sul palco, ma sempre con Walter dietro le quinte come autore, portando al Festival la meravigliosa Le ragazze come me a cui fa seguito l'eccelllente omonimo album.

Si tratta di una raccolta di brani incredibilmente moderni per l'epoca, con arrangiamenti degni delle migliori produzioni pop internazionali. Di questo disco ricordiamo in particolare le sinuose ballate Grande vento e Una stella se vuoi e le più rock Non impareremo mai e Amore artificiale.



Social

Vuoi collaborare?

Scrivici! info at ottantaedintorni.it

Ultime News

Doppia uscita per Walter Foini

"Notte senza luna Ŕ" e "Il silenzio Ŕ fragile"

Il bar del mondo. Nuovo LP per Gianni Togni

Ultima fatica di uno dei cantautori simbolo degli anni 80.

Il pi¨ inaspettato dei ritorni..

Walter Foini presenta Chi? su etichetta RiverRecords



Ottantaedintorni© 2002-2016 - Tutti i Diritti Riservati | Note Legali | Credits | Mappa Sito