Spazio Ufficiale Roberto Soffici

Biografia

Roberto Soffici

Roberto Soffici, di origine Istriana ma milanese d'adozione, nasce artisticamente alla fine degli anni '60 dopo aver frequentato il conservatorio Giuseppe Verdi di Milano presso il quale aveva studiato clarinetto armonia e composizione.

Nello stesso periodo Roberto era già chitarrista e interprete con il suo gruppo, formato in gran parte da studenti, nei diversi locali di Milano e Lombardia.

La nascita dei Beatles suscita in lui - e in molti altri artisti degli anni '60-'70 - un'importante metamorfosi che lo spinge ad affinarsi musicalmente fino a diventare uno degli autori più ricercati e importanti del periodo.

[...]

Leggi la biografia | Guarda la discografia

Eventi e news

Roberto Soffici live al Bobino
Venerdì 5 Novembre 2010

Conferenza stampa c/o Spazio Kimbo

Conferenza stampa di presentazione del nuovo singolo di Fanya "C'è solo blu". Roberto Soffici e Fanya ripercorrono la carrierea del cantautore regalandoci inedite versioni live dei più grandi successi.

Mercoledì 1 Dicembre 2010

Live c/o Bobino Club per Karibu

Il ritorno alle scene dopo 12 anni di Roberto Soffici per un Live molto emozionante.



Exxxtra

Piero Soffici

Piero Soffici (All'anagrafe Pietro Soffici) nato a Rovigno d'Istria (oggi Croazia) il 28 luglio 1920.
Compositore,arrangiatore e direttore d'orchestra, dopo il diploma in violino, debutta giovanissimo nei locali da ballo arrivando presto a dirigere una propria formazione orchestrale. Negli anni '50 viene scritturato dalla RAI a Roma per scrivere gli arrangiamenti per le orchestre che allora andavano per la maggiore come quelle di Pippo Barzizza e Cinico Angelini per poi essere scritturato alla fine degli anni '50 dalla Philips come arrangiatore e compositore. Tra le molte produzioni realizzate per la Philips, costituisce un gruppo con Bruno De Filippi alla chitarra,Pupo de Luca alla batteria e Beppe Termini al contrabbasso registrando 3 dischi dal titolo "Piero Soffici Quartet",un progetto che sarà anche l'ultimo a tenerlo legato alla musica jazz, da sempre la sua grande passione.
Grazie alla sua sensibilità e al suo eclettismo compositivo si impone come autore di numerosi successi della discografia degli anni Sessanta tra i quali “Stessa spiaggia stesso mare”per Mina e Piero Focaccia”,“Quando l'amore diventa poesia”,interpretata da diversi importanti artisti come Massimo Ranieri,Orietta Berti e Claudio Villa.
Collabora con la giovanissima Caterina Caselli coadiuvandola nella ricerca di un suo stile interpretativo e scrivendo per lei "Cento giorni" e "Perdono".
Nel 1964 è autore con Pier Quinto Carriaggi di "Caro Gesù bambino",brano ripreso con grande successo nel 2009 da Andrea Bocelli e contenuto nel suo album "My Christmas",con milioni di copie vendute in tutto il mondo.
Molte le collaborazioni con i più prestigiosi parolieri italiani come Luigi Albertelli, Vito Pallavicini e Mogol e numerose le sue partecipazioni a Sanremo come direttore d'orchestra.
Negli ultimi anni di vita dedica il suo tempo alla sua città natale scrivendo brani significativi e dai contenuti profondi dimostrando quell'amore verso la sua gente e le proprie origini che per tutta la vita lo hanno accompagnato ed ispirato.
Ci lascia all'età di ottantatrè anni. Milano, 4 maggio 2004


Ottantaedintorni© 2002-2017 - Tutti i Diritti Riservati | Note Legali | Credits | Mappa Sito